Giovani e Prevenzione contro il fumo

Molti sondaggi internazionali rivelano come oltre il 10% degli adolescenti tra i 13 e i 15 anni siano fumatori. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, adolescenti fumatori soffrono di fiato corto in una misura tre volte maggiore rispetto a quelli che non fumano.

Fumare in tenera età aumenta il rischio di cancro ai polmoni, e la percentuale aumenta esponenzialmente man mano che l'individuo continua a fumare nel corso della sua vita

Il fumo di tabacco tra gli adolescenti è una piaga globale. Affrontare questo problema con tutti gli strumenti disponibili deve essere un dovere di governi, istituzioni, media.

Il CoEHAR considera come propria responsabilità quella di diffondere informazioni scientifiche sui rischi per la salute legati al fumo. L’obiettivo è quello di prevenire la diffusione di questa dipendenza alle nuove generazioni.

La politica del CoEHAR vede nella riduzione del danno da tabacco, in particolare per i giovani, una priorità. Prevenire l’abitudine al fumo e sostenere i giovani che smettono di fumare è infatti al centro dei nostri impegni sociali.

CoEHAR si impegna ad informare gli studenti dei rischi correlati alle sigarette tradizionali ed elettroniche. L’idea alla base delle nostre azioni è la consapevolezza che una sensibilizzazione degli studenti nelle scuole e il sostenere una cultura senza fumo significa diminuire il numero di futuri fumatori.

La mission del CoEHAR in breve: